.
Annunci online

andreamerusi


Diario


20 gennaio 2015

Escursione sull’Etna, dalla cima dei crateri alle profondità delle grotte



Articolo di Andrea Merusi.

Pubblicato su www.viaggiverdi.it - 19/01/2015

Per i siciliani è "a muntagna", per gli altri è uno dei vulcani più famosi e importanti tra quelli ancora attivi nel mondo. Stiamo parlando dell'Etna, che con i suoi 3300 metri è il vulcano più grande d'Italia e uno dei simboli della Regione Sicilia.

L'Etna attira ogni anno migliaia di turisti soprattutto nei mesi estivi ma anche in inverno, quando diventa una meta sciistica. Per arrivare in cima al vulcano e vedere i suoi numerosi crateri è possibile andare a piedi, in almeno 4 ore di cammino partendo dal rifugio Giovanni Sapienza, oppure prendere la seggiovia, e successivamente dei fuoristrada a quattro ruote motrici trasformati in bus turistici. La camminata è consigliata a esperti escursionisti a causa del dislivello, della forte escursione termica dal punto di partenza alla cima, ma soprattutto a causa della mancanza di posti riparati e aree di sosta durante il percorso. Il paesaggio dell'Etna ricorda per molti aspetti quello lunare: i terreni sono neri, ovviamente di origine lavica, e praticamente senza vegetazione.

Continua a leggere.





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sicilia etna viaggiverdi escursione

permalink | inviato da Andrea Merusi il 20/1/2015 alle 23:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 dicembre 2014

Trekking fluviale nelle Gole dell’Alcantara


Articolo di Andrea Merusi.
Pubblicato su www.viaggiverdi.it - 11/12/2014

Siete alla ricerca di un’escursione insolita e originale? Perché non provare a farla in acqua, alle Gole dell’Alcàntara.

Tra le tante avventure che si possono provare in Sicilia c’è anche il trekking fluviale nell’Alcàntara, il fiume che passa in mezzo alle omonime gole e che divide le province di Catania e Messina.

Si tratta di un’escursione in acquee gelide anche nei mesi più caldi dell’anno, ma che permette di arrivare fin sotto alle enormi rocce basaltiche che formano delle gole alte fino a 25 metri.

Il paesaggio sembra una sorta di canyon naturale dove le pareti rocciose che delimitano il fiume distano circa 2 metri nei punti più stretti.

Continua a leggere..


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gole alcantara sicilia viaggiverdi

permalink | inviato da Andrea Merusi il 14/12/2014 alle 19:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


25 novembre 2014

Escursione nelle Gole dell'Alcantara

Ecco un piccolo assaggio del prossimo articolo che uscirà nei prossimi giorni su "Viaggiverdi".
Riconoscete il giovane escursionista con la barba e la sua eroica compagna con la maglietta blu?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sicilia viaggiverdi gole alcantara

permalink | inviato da Andrea Merusi il 25/11/2014 alle 23:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


18 agosto 2014

Parco del Monte Fuso: natura, sport e avventura



Segnalo il mio nuovo articolo pubblicato su www.viaggiverdi.it.

Se vi trovate in Emilia, in una calda giornata estiva, e sentite che l’afa vi toglie il respiro mentre il caldo vi scioglie sul divano, ecco una soluzione che fa per voi: una bella gita al Parco del Monte Fuso.

Quest’area verde si trova alle pendici del Monte Fuso, tra Parma e Reggio Emilia, più precisamente nella frazione di Scurano del Comune di Neviano degli Arduini. Partendo dalla città ducale si arriva in meno di un’ora di macchina ed è quindi un ottimo rifugio dal caldo estivo.

Il Parco è il luogo ideale per passare momenti di relax in solitudine ma anche per passeggiate con gli amici. E’ però innanzitutto un posto dove poter scoprire e conoscere la natura.

Leggi tutto:
http://blog.viaggiverdi.it/2014/08/monte-fuso-parco-natura-sport-avventura/


25 luglio 2014

Ritorno al blog tra viaggi(verdi), la parte più brutta del mondiale e le soddisfazioni moltiplicate X2



Torno ad aggiornare il blog dopo una lunga assenza. Lontananza dovuta ai tanti impegni e ai giorni che sembrano passare sempre più veloci. E sempre più velocemente sembra arrivare settembre, mese che sarà di grande importanza. Chi mi conosce bene sa perché, a tutti gli altri lettori posso solo dire che a settembre inizierò un nuovo viaggio, probabilmente il più importante, e non sarò solo a partire.

Torno a scrivere perché un flusso di pensieri mi ha investito in questa calda ma piovosa serata di luglio. Proseguono alcuni progetti avviati ad inizio anno, come il portale "ilTaccuino di Darwin". Mi sono venute molto idee per provare a valorizzarlo sempre di più, idee che però preferisco posticipare al prossimo autunno perché adesso non avrei il tempo e soprattutto perché il poco tempo libero che ho per scrivere lo sto dedicando al bellissimo progetto ViaggiVerdi (www.viaggiverdi.it). Non mi sono fatto sfuggire l'opportunità di scrivere per il loro blog e devo dire che è molto divertente scrivere di viaggi e di luoghi in cui è possibile stare a contatto con la natura. Vi anticipo che nei prossimi giorni uscirà un nuovo articolo!

Seguo come sempre con interesse la politica ma sono contento di essermi preso un periodo di allontanamento dall'attivismo. Avevo bisogno di ricaricare le energie e ritrovare le motivazioni. Non sono anni facili per la politica italiana e a volte è necessario allontanarsi per riprendere fiato. Tornerò ad impegnarmi ma non so ancora quando. Diciamo..fra qualche mese.. poi si vedrà..

Come la maggior parte degli italiani ho seguito le partite del mondiale e ho tifato Italia. Mi ha deluso la prestazione degli azzurri ma un buon gelato ha fatto passare velocemente l'amarezza dell'eliminazione. C'è però una cosa che veramente mi ha disgustato in questo mondiale: la quantità di pubblicità che invitava le persone a scommettere e giocare d'azzardo. Spot posizionati in maniera subdola tra una pausa televisiva e l'altra. Ma ci avete fatto caso? Vi rendete conto che schifo?!?

Il gioco d'azzardo diventa spesso una malattia e uscirne è dura. Rovina persone e famiglie. Va fermato e contrastato, non incentivato proponendolo a milioni e milioni di italiani che incollati ai televisori seguono la propria squadra nazionale. Questo è stato l'aspetto più triste di questo mondiale 2014.

Ma a parte questa infelice parentesi devo ammettere che il 2014 si sta rivelando un anno sereno, ricco di soddisfazioni. Impegnativo sì, ma felice.

E le soddisfazioni sono ancora più belle se condivise, e forse è per questo che mi sento orgoglioso per i successi che Irene sta ottenendo col suo dottorato di ricerca alla Scuola Superiore Normale di Pisa. Inoltre, insieme ad alcune colleghe dell'Università di Parma ha aperto un utile ed interessante blog di filosofia: www.emiliafilosofica.wordpress.com

Tanti sono i pensieri che mi frullano in testa in questa strana serata di luglio, ma preferisco conservarli per il prossimo post. Adesso voglio godermi questa arietta fresca che entra dalle finestre del salotto e che porta quel profumo di pioggia estiva che mi è sempre piaciuto.

sfoglia     dicembre        febbraio
 
 




COSE VARIE

Indice ultime cose

RUBRICHE

diario
Mi presento
Ambiente
Politica
Articoli
Società
Appuntamenti
Scrivimi
Libri
Musica

LINK

il Taccuino di Darwin
ViaggiVerdi
Emergency
Amnesty Italia
Emiliafilosofica
La Voce Arancione. Blog di Matteo Cazzulani
Soft Revolution
Coconutisland. Blog di Caterina Bonetti
Kabaré Voltaire
InfoPo
Kairòs Studio
Terramacchina
Greenreport
La Nuova Ecologia
Legambiente
Impatto Zero Lifegate
Articoltura
Centro Ricerche "Mauro Baschirotto"
Nando dalla Chiesa
Libera
Stampo Antimafioso
Itineraria Compagnia Teatrale
Associazione Giovanile Icaro
PD Parma
Voci e Versi. Blog di Laura Rossi Martelli
Arte e Disegno. Sito di Fabio Cavatorta
Arte e Pittura. Blog di Alessia Ferrari
Alessandro Ingegno


CERCA


il Taccuino di Darwin


ViaggiVerdi


InfoPo


"Due Storie"
Per acquistare il libro clicca qui

Ispra
blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Qualora si ritenga che le informazioni contenute nei post siano errate o lesive nei confronti di terzi lo si comunichi all’autore del blog che rettificherà e modificherà laddove necessario.