.
Annunci online

andreamerusi


diario


16 aprile 2015

Questo blog si è trasferito all'indirizzo www.andreamerusi.com

Continua a seguire il blog collegandoti all'indirizzo www.andreamerusi.com


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. andrea merusi

permalink | inviato da Andrea Merusi il 16/4/2015 alle 20:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 ottobre 2014

Pensieri e parole..e progetti..



Circa un mese fa sono tornato da una bellissima vacanza itinerante in Sicilia con Irene. Il viaggio mi ha permesso di vedere posti bellissimi e passare dolci giornate con la mia dolce metà. E' stato però anche l'occasione per ricaricare le batterie, fare progetti e fermarsi a riflettere. Perché è impossibile frenare i pensieri davanti a dei bellissimi tramonti sul mare che ti fanno sentire in pace con il mondo.

Ho pensato tanto al mio lavoro, alla fortuna di svolgere un'attività che oltre a piacermi mi stimola e che mi permette d'impegnarmi quotidianamente nei valori in cui credo: il rispetto dell'ambiente e la tutela della salute dei lavoratori. E' un lavoro in cui spesso ci si deve scontrare con la superficialità delle persone e con un vecchio modo di concepire l'attività produttiva. Ma è il lavoro giusto per chi come me ritiene che lo sviluppo sostenibile sia l'unica strada concreta che può portare ad una società più equa e rispettosa della natura. Per questo ho voglia di avviare nuovi progetti e aumentare sempre più le mie conoscenze in materia.

Ho voglia di scrivere e di continuare la stimolante esperienza con il portale ViaggiVerdi, progetto in cui credo molto. Vi anticipo che nei prossimi giorni saranno pubblicati una serie di articoli che ho scritto proprio sullo splendido viaggio in Sicilia. Vi farò venire voglia di partire! Promesso!

E sempre in tema di pubblicazioni ho in mente diverse idee per far crescere il portale www.iltaccuinodidarwin.com. Il sito d'informazione ambientale che ho fondato fra pochi mesi compierà un anno, e nel mondo di internet un anno è l'età giusta per provare a diventare grande! Anche su questo vi terrò informati.

Sta tornando la voglia di impegnarmi in politica, in quella locale. Soprattutto quando si tratta di dare una mano a persone meritevoli di coprire ruoli importanti e che intendono dare sinceramente il proprio contributo. E' il caso di Carla Mantelli, candidata consigliere regionale nelle prossime elezioni in Emilia-Romagna. Conosco Carla da anni, ho collaborato con lei da vicino, ed è una persona instancabile e coraggiosa. Che si è sempre impegnata nella scuola, per cultura e nel mondo dell'integrazione. Temi importanti che sono sicuro porterà avanti con forza se sarà eletta in regione.

Infine una nota di rammarico. Le alluvioni che purtroppo hanno colpito nei giorni scorsi diverse città del nord, tra cui la mia Parma, mi hanno riportato alla mente la serie di articoli che scrissi nel 2011 sul tema del cambiamento climatico. Quegli articoli, che cercavano di spiegare le cause e soprattutto i preoccupanti effetti del fenomeno del surriscaldamento globale, sono ancora attuali. Poco o nulla è cambiato in questi anni e se le cose sono variate lo hanno fatto in peggio. Data l'attualità dell'argomento e considerando che il giornale per cui scrivevo ha chiuso da tempo i battenti, mi è venuta la voglia di pubblicarli in un libro. Sto lavorando in questo senso, perché credo che il fenomeno del cambiamento climatico non debba mai passare in secondo piano come invece spesso accade una volta che sono passate le emergenze o i grandi appuntamenti internazionali.


25 luglio 2014

Ritorno al blog tra viaggi(verdi), la parte più brutta del mondiale e le soddisfazioni moltiplicate X2



Torno ad aggiornare il blog dopo una lunga assenza. Lontananza dovuta ai tanti impegni e ai giorni che sembrano passare sempre più veloci. E sempre più velocemente sembra arrivare settembre, mese che sarà di grande importanza. Chi mi conosce bene sa perché, a tutti gli altri lettori posso solo dire che a settembre inizierò un nuovo viaggio, probabilmente il più importante, e non sarò solo a partire.

Torno a scrivere perché un flusso di pensieri mi ha investito in questa calda ma piovosa serata di luglio. Proseguono alcuni progetti avviati ad inizio anno, come il portale "ilTaccuino di Darwin". Mi sono venute molto idee per provare a valorizzarlo sempre di più, idee che però preferisco posticipare al prossimo autunno perché adesso non avrei il tempo e soprattutto perché il poco tempo libero che ho per scrivere lo sto dedicando al bellissimo progetto ViaggiVerdi (www.viaggiverdi.it). Non mi sono fatto sfuggire l'opportunità di scrivere per il loro blog e devo dire che è molto divertente scrivere di viaggi e di luoghi in cui è possibile stare a contatto con la natura. Vi anticipo che nei prossimi giorni uscirà un nuovo articolo!

Seguo come sempre con interesse la politica ma sono contento di essermi preso un periodo di allontanamento dall'attivismo. Avevo bisogno di ricaricare le energie e ritrovare le motivazioni. Non sono anni facili per la politica italiana e a volte è necessario allontanarsi per riprendere fiato. Tornerò ad impegnarmi ma non so ancora quando. Diciamo..fra qualche mese.. poi si vedrà..

Come la maggior parte degli italiani ho seguito le partite del mondiale e ho tifato Italia. Mi ha deluso la prestazione degli azzurri ma un buon gelato ha fatto passare velocemente l'amarezza dell'eliminazione. C'è però una cosa che veramente mi ha disgustato in questo mondiale: la quantità di pubblicità che invitava le persone a scommettere e giocare d'azzardo. Spot posizionati in maniera subdola tra una pausa televisiva e l'altra. Ma ci avete fatto caso? Vi rendete conto che schifo?!?

Il gioco d'azzardo diventa spesso una malattia e uscirne è dura. Rovina persone e famiglie. Va fermato e contrastato, non incentivato proponendolo a milioni e milioni di italiani che incollati ai televisori seguono la propria squadra nazionale. Questo è stato l'aspetto più triste di questo mondiale 2014.

Ma a parte questa infelice parentesi devo ammettere che il 2014 si sta rivelando un anno sereno, ricco di soddisfazioni. Impegnativo sì, ma felice.

E le soddisfazioni sono ancora più belle se condivise, e forse è per questo che mi sento orgoglioso per i successi che Irene sta ottenendo col suo dottorato di ricerca alla Scuola Superiore Normale di Pisa. Inoltre, insieme ad alcune colleghe dell'Università di Parma ha aperto un utile ed interessante blog di filosofia: www.emiliafilosofica.wordpress.com

Tanti sono i pensieri che mi frullano in testa in questa strana serata di luglio, ma preferisco conservarli per il prossimo post. Adesso voglio godermi questa arietta fresca che entra dalle finestre del salotto e che porta quel profumo di pioggia estiva che mi è sempre piaciuto.


18 febbraio 2014

Gli scacchi, la politica, un pensiero



Non ho mai conosciuto mio nonno materno. Morì in un incidente stradale qualche anno prima che nascessi. Era il mese di febbraio.

Fin da bambino i miei parenti mi hanno parlato di lui. Tanto che a volte avevo la sensazione di averlo conosciuto. Col passare degli anni la sua figura, la descrizione che mi facevano, è diventata per me un modello da seguire.

Persona intelligente, educata, sensibile. Mio nonno era una persona conosciuta a Parma e forse per questo non ho mai parlato di lui né con gli amici né con le persone con cui ho condiviso l'impegno politico e sociale.

Casualmente, qualche giorno fa mi sono trovato a leggere un pezzo di articolo che lo ricordava e mi sono sentito orgoglioso e felice di leggere quelle righe di descrizione che riprendevano esattamente l'immagine che mi ero fatto da bambino. In più c'è stato l'effetto a sorpresa: stavo cercando informazioni sul gioco degli scacchi a Parma e mi sono ritrovato a leggere di mio nonno, Giuseppe Righi.

Era conosciuto nella mia città perché era stato Presidente della Provincia e successivamente assessore in Regione Emilia-Romagna. Era impegnato in politica, nel PSI, prima che il partito socialista facesse la triste fine che ha fatto. Ma, come detto, era soprattutto persona intelligente, cordiale ed educata, stimato e bravo giocatore di scacchi.

Di seguito riporto il pezzo dell'articolo che parla di mio nonno. E colgo l'occasione per ringraziare l'autore Antonio Pipitone per le belle parole.

E veniamo a un terzo insegnante passato alla storia cittadina con pieno merito: il Prof. Giuseppe Righi. Non ricordo quale materia insegnasse ma ricordo perfettamente che era di origini proletarie (il papà falegname)- socialista militante e dirigente ascoltato nel PSI, divenne dapprima consigliere provinciale e poi Presidente della Provincia di Parma.

A seguire fu eletto consigliere regionale rappresentante del PSI e di lui si dava per certo e prossima la elezione a sindaco della nostra città (questo, prima del Sindaco Grossi).

Giocava di rado a scacchi ma frequentava spesso il circolo, rispettato e amato da tutti noi.

Per la storia, dirò che da Presidente della Provincia tra le innumerevoli cose fatte a pro della cittadinanza, volle a dirigere il manicomio di Colorno il Prof Basaglia ossia lo scienziato più famoso nel campo della psichiatria e che più si è battuto in Italia per chiudere i manicomi, autentici lager del tempo. (Basaglia promosse la legge che tuttora porta il suo nome , fu sodale di Mario Tommasini e chi è addentro al mondo della psichiatria sa bene di che parlo.).

Righi – purtroppo – morì ancor giovane in un tragico incidente sull’autostrada, mentre da Bologna ritornava a Parma a bordo della sua auto dopo una seduta del Consiglio Regionale. Per noi scacchisti fu un tremendo colpo.

Si perchè nel frattempo era diventato lui il presidente del Circolo Scacchistico ma questo era il meno: tutti lo stimavamo per le sue straordinarie doti umane, affabilità, cultura, intelligenza. Solevo dirgli per scherzo che il suo partito il PSI era in procinto di fare…il salto della quaglia alludendo all’alleanza con la DC. Sorrideva e non se la prendeva di certo.

Al suo funerale partecipò mezza città e ricordo ancora piazzale della Pace gremita di gente che ascoltava l’orazione funebre.

Fonte: http://soloscacchi.altervista.org/?p=34966


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. scacchi parma giuseppe righi

permalink | inviato da Andrea Merusi il 18/2/2014 alle 22:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


9 dicembre 2013

Rettifica: il blog non si trasferisce ma raddoppia!

Diversamente da quanto pubblicato nel precedente post ho deciso di non chiudere questo blog. I problemi tecnici sembrano risolti e ho pensato di dare un'altra chance alla piattaforma "ilCannocchiale".

In più si raddoppia! Il blog aperto su wordpress ho deciso di utilizzarlo in maniera più professionale e pubblicarci articoli su argomenti specifici sulle varie tematiche ambientali e in generale sullo sviluppo sostenibile. Sono ancora in una fase iniziale del nuovo progetto che credo possa riservare qualche bella sorpresa.  

Su questo blog continuerò a pubblicare svariati pensieri.

Non resta che aspettare ancora un po' e continuare a seguire questi schermi.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. blog

permalink | inviato da Andrea Merusi il 9/12/2013 alle 21:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     ottobre       
 
 




COSE VARIE

Indice ultime cose

RUBRICHE

diario
Mi presento
Ambiente
Politica
Articoli
Società
Appuntamenti
Scrivimi
Libri
Musica

LINK

il Taccuino di Darwin
ViaggiVerdi
Emergency
Amnesty Italia
Emiliafilosofica
La Voce Arancione. Blog di Matteo Cazzulani
Soft Revolution
Coconutisland. Blog di Caterina Bonetti
Kabaré Voltaire
InfoPo
Kairòs Studio
Terramacchina
Greenreport
La Nuova Ecologia
Legambiente
Impatto Zero Lifegate
Articoltura
Centro Ricerche "Mauro Baschirotto"
Nando dalla Chiesa
Libera
Stampo Antimafioso
Itineraria Compagnia Teatrale
Associazione Giovanile Icaro
PD Parma
Voci e Versi. Blog di Laura Rossi Martelli
Arte e Disegno. Sito di Fabio Cavatorta
Arte e Pittura. Blog di Alessia Ferrari
Alessandro Ingegno


CERCA


il Taccuino di Darwin


ViaggiVerdi


InfoPo


"Due Storie"
Per acquistare il libro clicca qui

Ispra
blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Qualora si ritenga che le informazioni contenute nei post siano errate o lesive nei confronti di terzi lo si comunichi all’autore del blog che rettificherà e modificherà laddove necessario.